Il modello AMAG per lo sviluppo sostenibile

Per il Gruppo AMAG la sostenibilità ambientale e quella sociale sono parte integrante dei piani di sviluppo economico.
Il Gruppo ha tra i propri obiettivi l’efficientamento energetico e la proposta di soluzioni innovative per sostenere la transizione a energie rinnovabili, migliorare la propria infrastruttura e, di conseguenza, il proprio servizio.
Inoltre, il Gruppo AMAG, consapevole del proprio ruolo, è promotore di numerose iniziative, rivolte soprattutto alle future generazioni, che hanno avuto come scopo principale la diffusione della cultura della sostenibilità.

Gli obiettivi di sostenibilità

Il Gruppo ha deciso di selezionare, attraverso un proprio comitato interno, alcuni obiettivi di miglioramento misurabili nel tempo, a medio e lungo termine.
Ogni obiettivo, nato da un confronto interno, racchiude in sé la volontà del Gruppo di migliorare le proprie performance generando un effetto virtuoso.

ACQUA

Riduzione perdite idriche del
35,9%
entro il 31/12/2025

Riduzione M1b (perdite idriche percentuale rapportate al volume di acqua immessa) da 36% (dato 2020) a 23,1% (riduzione del 35,9%).

RIFIUTI

Raccolta differenziata dei rifiuti ad Alessandria
65%
entro il 31/12/2023

Nelle zone già servite dal porta a porta ad Alessandria (20.000 abitanti) dove al 31/12/2022 si registra un livello di raccolta differenziata del 45%.

GAS

Azzeramento
82.000 km
percorsi in auto dai letturisti

Nelle zone già servite dal porta a porta ad Alessandria (20.000 abitanti) dove al 31/12/2022 si registra un livello di raccolta differenziata del 45%.

Il dialogo con gli stakeholder

Gli stakeholder rappresentano una componente fondamentale del modello di business del Gruppo: infatti, in quanto azienda che si occupa di pubblici servizi, coltiva relazioni con una pluralità di interlocutori.
Il Gruppo assicura ai propri portatori di interesse trasparenza, completezza delle informazioni e tempestività della comunicazione. Il suo impegno si esprime attraverso una comunicazione continua (comunicati stampa, aggiornamento costante del sito internet e degli altri canali web, rapporti diretti con gli investitori).

La matrice di materialità

Nel 2022 il Gruppo AMAG ha aggiornato la matrice di materialità coinvolgendo i propri stakeholder.
In un’area come quella piemontese che affronta quotidianamente l’impatto dei cambiamenti climatici sulla risorsa idrica, non stupisce che il tema percepito come maggiormente importante sia quello relativo all’acqua e alla sua tutela.
Gli altri temi, molto sentiti sia dall’azienda sia dagli stakeholder, sono tipici di una multiutility: fornitura dei servizi, gestione delle infrastrutture, tutela e sicurezza sul lavoro e gestione dei rifiuti.

Governance

Condotta etica del business
Mantenimento della governance locale
*Gestione rischi e opportunità di sostenibilità
Responsabilità, Sicurezza, Qualità e Innovazione nella fornitura di servizi

Sostenibilità economica

Valore economico distribuito al territorio
Gestione efficiente delle infrastrutture
Innovazione tecnologica e Smart City

Sostenibilità sociale

Tutela salute e sicurezza sul lavoro
Diversità e inclusione
Valorizzazione del capitale umano (welfare, formazione)
Rapporto con gli stakeholder (dipendenti, clienti, media, fornitori, finanziatori, soci, comunità e territorio)
Educazione e Ricerca
(Progetti con Scuole, Università,
Centri di Ricerca)

Sostenibilità ambientale

Economia circolare e gestione dei rifiuti
*Uso efficiente dell’acqua, tutela e sicurezza idrica
Mobilità sostenibile
Tutela della biodiversità
*Energia sostenibile
(Produzione di energia da fonti rinnovabili ed efficientamento energetico degli edifici)
Lotta ai cambiamenti climatici

*I punti 3-14-17 sono quelli che possono avere un impatto sulle attività dell’azienda.

Progetti